Comunicato stampa/ Boom di iscritti a “Coltiva Il tuo futuro”, il 10 marzo al via i seminari

Foto di Manuel Massimo

Il diritto al lavoro che passa dalla formazione, dall’accesso alle terre pubbliche inutilizzate o soggette a usi impropri e dall’incontro tra le esperienze virtuose dell’agricoltura romana e i nuovi agricoltori. Questo lo spirito della terza edizione di Coltiva il Tuo Futuro, ciclo di seminari gratuiti, rivolti a un massimo di 80 aspiranti agricoltori e che ha già raggiunto oltre 100 iscritti: quattro giornate di formazione, con partenza il 10 marzo, che vedranno alternarsi 28 esperti del settore e che prevedono 10 stage retribuiti da svolgere presso alcune aziende agricole di Roma, comunali o nate su terreni pubblici. Per ciascuna giornata,  inoltre, sarà presentata un’esperienza pratica di agricoltura innovativa, e saranno promossi i prodotti dell’agro romano con degustazioni e visite guidate delle aziende ospitanti.

Ideati tre anni fa dalla Cooperativa agricola Co.r.ag.gio, a cui recentemente è stata affidata da Roma Capitale la gestione dell’area di “Borghetto San Carlo” abbandonata da decenni (22 ettari in via Cassia 1450), i seminari quest’anno sono stati realizzati con il prezioso sostegno della Rete Rurale Nazionale 2007-2013 e dell’Istituto Nazionale di Economia Agraria (INEA).

L’intero programma formativo è stato annunciato oggi nel corso della conferenza stampa a cui hanno preso parte: Salvatore Parlato (Commissario Straordinario Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria), Alessandro Monteleone (Mipaaf-Rete rurale nazionale), Francesca Giarè (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria – INEA), Giacomo Lepri (presidente Cooperativa Agricola Co.r.ag.gio) e Marta Leonori (Assessore di Roma Capitale con delega alle Politiche agroalimentari).

«L’agricoltura attrae ancora investimenti pratici e motivazionali soprattutto nelle nuove generazioni come la nostra – ha dichiarato Giacomo Lepri, presidente della Cooperativa Co.r.ag.gio –  per questo ci siamo fatti carico della domanda di formazione che in città è molto forte, non è un caso se in una sola settimana abbiamo quasi raggiunto il limite di iscrizioni. Ora ci auguriamo che altre terre pubbliche vengano messe a bando per creare buona occupazione, tutelare l’ambiente e garantire servizi ai cittadini».

«Rilanciare il ruolo dell’agricoltura significa non solo creare e sostenere il reddito ma anche sviluppare esternalità positive per l’ambiente, il patrimonio e l’inclusione sociale – ha dichiarato Alessandro Monteleone per Rete Rurale Nazionale – Coltiva il tuo futuro è un progetto pilota che ci auguriamo venga replicato in altre città e sostenuto dalle istituzioni di prossimità»

«Il rilancio della ricerca pubblica in agricoltura – ha dichiarato Salvatore Parlato, Commissario INEA – passa anche attraverso momenti di confronto con soggetti diversi, per comunicare i risultati delle analisi, divulgare le innovazioni tecnologiche e le prassi di lavoro per aprire sempre più L agricoltura alla sostenibilità economica ambientale e sociale».

«Con le sue 2.656 aziende agricole, il 40% in più rispetto al 2000, i 129 mercati rionali, i 33 farmers market, oltre 55 Gruppi di Acquisto Solidale – ha dichiarato Marta Leonori, Assossore di Roma Capitale con delega alle Politiche agroalimentari   Roma è una città dove le superfici coltivate rappresentano poco meno della metà della superfice territoriale complessiva. Serve un approccio che consideri il valore economico reale dei servizi offerti dall’agro romano, con relazioni sociali e dinamiche come quelle innescate dalla Co.r.ag.gio che hanno bisogno di essere guidate e sostenute».

Volto a fornire gli strumenti necessari per avviare nuove attività agricole sostenibili o per aggiornare le competenze di chi opera già nel settore, il percorso formativo si articola in quattro giornate, ciascuna delle quali con un focus specifico:

·         “Le tecniche agronomiche sostenibili” che si svolgerà il 10 marzo presso la Cooperativa Co.br.ag.or: dallo studio del metodo Manenti all’Agricoltura Organica e Rigenerativa, passando per l’agricoltura sinergica fino al metodo biodinamico.

·         Avviare un’attività agricola” è il focus della seconda giornata di seminari che si svolgerà il 25 marzo presso Coop. Tor San Giovanni: dalla legislazione in materia al movimento per l’accesso alla Terra, passando per il riconoscimento delle figure professionali e per i primi passi per avviare un’attività agricola, le certificazioni necessarie, i marchi di qualità e le politiche Ue.

·         Le possibilità dell’agricoltura multifunzionale” sono  il tema della terza giornata che si svolgerà il 9 aprile presso Tenuta del Cavaliere: dall’agricoltura sociale all’agriturismo, alle fattorie didattiche, l’apicoltura e la progettazione partecipata degli orti urbani.

·         Sostenere economicamente l’attività agricola” è  il focus dell’ultima giornata che si svolgerà il 20 aprile presso Borghetto S. Carlo: dai finanziamenti pubblici al crowdfunding, passando per l’agro romano e la biodiversità come motore economico e per le agromafie che si impongono nel mercato, fino ai suggerimenti per costruire e migliorare l’aspetto di comunicazione e marketing delle aziende agricole.